Tu, speriamo che te la cavi

Ieri ero alla fiera della piccola e media editoria, conosciuta anche come Più libri, più liberi, e qualcosa ha colpito la mia attenzione in modo particolare: due ragazzi, nel mezzo di una delle tante corsie degli stand, declamavano poesie, proprio come si faceva nel Medioevo e nel Rinascimento per le strade dei paesi.

Le poesie non erano, però, di Dante o di Shakespeare, ma di un loro amico, collega di corso all’Accademia d’arte drammatica Silvio D’Amico di Roma.

Meravigliarsi

per la prima volta che si vede il sole

Meravigliarsi

a ogni sera che copre i colori

Meravigliarsi

come un bambino che scopre il mare

Meravigliarsi

come un vecchio che ha ancora voglia di amare

come mi meraviglio

ogni volta che mi continui a guardare.

Alla fine dell’esibizione ho applaudito. E’ forse per questo, o forse perché avevo il badge degli addetti ai lavori, che Elias, un venticinquenne napoletano autore di quelle poesie, mi ha mostrato il suo libro. E io l’ho comprato.

L’ho comprato perché l’audacia va premiata. L’ho comprato perché i giovani vanno incoraggiati, soprattutto quelli che hanno il coraggio di tentare di vivere di arte e non di ricerca spasmodica del posto fisso. L’ho comprato perché quelle poesie erano belle. Bravo Elias. E speriamo che non entri in banca pure tu.

Annunci

Informazioni su tatagioiosa

Dentro di me sono sempre stata una tata, fin da bambina quando accudivo e cullavo le bambole come se fossero vere. Nel frattempo ho girato il mondo, ho scritto e letto tanto per lavoro e per passione, ho cresciuto e sto crescendo figlie insieme ad uomo davvero speciale. La tata che è in me mi ha portato su una nuova strada, fatta di asili, filastrocche, gesti sensati, lontani dalla quotidianità come la conosciamo tutti.
Questa voce è stata pubblicata in Comunicare e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Tu, speriamo che te la cavi

  1. elias zoccoli ha detto:

    Ciao, sono veramente molto colpito da ciò che hai scritto e ti ringrazio davvero tanto. La poesia ha sempre un posto piccolo ma la sua forza è immensa ed è impossibile che si esaurisca soprattutto quando ci sono persone come te…non entrerò in banca…!!! A presto e grazie!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...