Quadri di famiglia

Auguste Macke è un pittore tedesco, morto a 27 anni sul fronte franco-tedesco, durante la prima guerra mondiale.

Costretto a combattere inutilmente (sappiamo come finì per la Germania, anche in quell’occasione) abbandonò una bella moglie, una vita appassionata fatta di frequenti viaggi e soprattutto una promettente carriera di pittore iniziata da giovanissimo.

Ecco come descrive due bambini che accarezzano una capra.

Il suo stile racchiude, in momenti diversi, molte delle tendenze artistiche presenti nel suo tempo: impressionismo, cubismo, fauvismo, espressionismo. E’ davvero un piacere per gli occhi, soprattutto se ci allontaniamo un po’ dall’immagine.

Questi sono bambini sotto gli alberi, in una giornata di sole.

E qui c’è una famiglia dell’epoca al lago.

Macke ha viaggiato tanto nella sua breve vita (nel 1914 si recò in Tunisia con Paul Klee), quindi ha dipinto anche paesaggi africani ed orientali. Ma nella gran parte delle opere dimostra di essere un grande interprete della sua contemporaneità nei tratti più quotidiani e borghesi. Nelle figure umane c’è una armonica compostezza, quasi una docile attesa della tragedia che sta per affacciarsi in tutta l’Europa e che spazzerà via quel senso del bello che traspare nelle sue opere.

Qui, in una sorta di lugubre presentimento,  l’addio alla vita,  datato proprio 1914.

Advertisements

Informazioni su tatagioiosa

Dentro di me sono sempre stata una tata, fin da bambina quando accudivo e cullavo le bambole come se fossero vere. Nel frattempo ho girato il mondo, ho scritto e letto tanto per lavoro e per passione, ho cresciuto e sto crescendo figlie insieme ad uomo davvero speciale. La tata che è in me mi ha portato su una nuova strada, fatta di asili, filastrocche, gesti sensati, lontani dalla quotidianità come la conosciamo tutti.
Questa voce è stata pubblicata in Arte e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Quadri di famiglia

  1. fishcanfly ha detto:

    Non conoscevo questo pittore! Anzi, i suoi quadri mi comunicano qualcosa che dovrò lentamente chiarificare…
    Ottimo blog, che non conoscevo affatto.
    Un saluto e a rileggerci!
    http://www.vongolemerluzzi.wordpress.com

  2. Palmy ha detto:

    Torno per invitarti a Share one day, questa volta dedicato alle donne, mi farebbe piacere che tu partecipassi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...