Le rose che non colsi

Non ho molto da dire in questi giorni. Mi sembra di essere del tutto presa dal fare e le persone che mi circondano lo sono quanto me. Vorrei farvi sapere, però, che quest’anno a Roma l’autunno è bellissimo; il cielo è più azzurro e più terso del solito e il sole è caldo come mai in questa stagione. Colpa del cambiamento climatico? Chissà. E comunque, non so se ha molta importanza. Da un po’ di tempo sto imparando a cogliere le rose d’autunno, come queste:

Voglio dire che, forse, mi faccio meno domande di una volta e mi soffermo su quanto mi circonda.

Cogliere l’attimo: che cosa significa per voi? Per me non vuol dire “acchiappa tutto quello che ti piace, perché domani potrebbe non esserci più”. Per me significa “vivi a fondo e cerca l’eterno in ciò che è fuggevole”.

Forse è anche per questo che siamo qui.

Annunci

Informazioni su tatagioiosa

Dentro di me sono sempre stata una tata, fin da bambina quando accudivo e cullavo le bambole come se fossero vere. Nel frattempo ho girato il mondo, ho scritto e letto tanto per lavoro e per passione, ho cresciuto e sto crescendo figlie insieme ad uomo davvero speciale. La tata che è in me mi ha portato su una nuova strada, fatta di asili, filastrocche, gesti sensati, lontani dalla quotidianità come la conosciamo tutti.
Questa voce è stata pubblicata in La giornata e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Le rose che non colsi

  1. Anthea ha detto:

    Ciao tatagioiosa, sono entrata in punta di piedi nel tuo blog e subito mi sono letta son grande partecipazione il post intenso e commovente sul muro di Berlino e su quell’anno, il 1989, che ha fatto la storia e riempito di speranza. Grazie per averlo ricordato e per avermi permesso la scoperta del tuo blog: umano, sensibile, delicato. Ciao.

    • tatagioiosa ha detto:

      Grazie Anthea, mi piacciono molto gli aggettivi che hai usato per definire il blog. Quanto a te, mi hai fatto venir voglia di visitare Genova e la Liguria, che non conosco, ma che i miei genitori amavano. A presto!

  2. Palmy ha detto:

    Vivi il presente! Per me vuol dire questo: è molto difficile e richiede allenamento quotidiano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...