La scuola rurale, questa sconosciuta

25026-laura-boldriniIn questi giorni, dopo l’elezione a presidente della Camera di Laura Boldrini, si è parlato della scuola rurale. Personalmente non la conoscevo. Sì, forse ne avevo qualche vago ricordo a proposito di aree remote della terra. Ma non avrei mai immaginato che fino a qualche decina di anni fa ci fosse questo genere di istruzione scolastica, un po’ diversa da quella tradizionale.

Per quello che ho potuto leggere, la scuola rurale nasce come esigenza di coprire territori isolati, dove spesso i bambini finivano per andare a lavorare senza nessuna istruzione. Gli insegnanti ingaggiati erano per lo più sacerdoti, perché erano in pochi ad accettare un incarico mal pagato e piuttosto sacrificato. I maestri dovevano, infatti, stabilirsi in un edificio simile ad una casa, interamente dedicato alla scuola. Alcune ore della giornata venivano occupate nelle attività agricole, in un orto adiacente.

Guardate ed ascoltate qui l’interessante ricordo che ne ha un anziano signore, figlio di un dipendente della centrale idroelettrica del Volturno (Campania).

Avete qualche informazione in più sulla scuola rurale? Ne esistono ancora in Italia? E, se sì, dove?

Annunci

Informazioni su tatagioiosa

Dentro di me sono sempre stata una tata, fin da bambina quando accudivo e cullavo le bambole come se fossero vere. Nel frattempo ho girato il mondo, ho scritto e letto tanto per lavoro e per passione, ho cresciuto e sto crescendo figlie insieme ad uomo davvero speciale. La tata che è in me mi ha portato su una nuova strada, fatta di asili, filastrocche, gesti sensati, lontani dalla quotidianità come la conosciamo tutti.
Questa voce è stata pubblicata in Scuola e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a La scuola rurale, questa sconosciuta

  1. DreamItalia ha detto:

    Mia madre ne ha frequentata una, solo per un anno. Stava a Fonte Vetriana (anni 1950), una piccola frazione di Sarteano in provincia di Siena. Adesso è diventato un meraviglioso borgo totalmente ristrutturato, ma l’edificio ancora esiste. c’era solo una classe, tutti insieme.

  2. Geillis ha detto:

    Quando leggo scuola rurale, mi viene in mente Laura Ingalls e la casa nella prateria, ma anche in Italia ci sono state, e ci sono tutt’ora: un mio amico come prima supplenza ha accettato una scuola rurale in campagna, al nord. Non so bene che differenze ci siano, credo che ci siano delle classi accorpate perché gli alunni non sono tanti, mi farò raccontare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...